Il nuovo Milan ha le idee chiare sul mercato: niente over 30, l'obiettivo è andare a prendere calciatori giovani prima che siano campioni assoluti, con la speranza che riescano poi a esplodere in rossonero. Una linea dettata dall'amministratore delegato Ivan Gazidis e sposata da Leonardo, che già durante il mercato di gennaio ha portato agli acquisti di Lucas Paquetá e Krzysztof Piatek. In via Aldo Rossi puntano però molto anche sui giovanissimi e per questo motivo dal Monaco è arrivato il nuovo responsabile scouting, Geoffrey Moncada, che in pochi mesi sta già facendo vedere i primi frutti del suo lavoro.

OCCHI SULLA DINAMO - Nelle tante partite internazionali seguite con interesse dagli osservatori milanisti - impegnati ogni weekend negli stadi di mezza Europa - c'è spesso la Dinamo Zagabria protagonista, un club che negli ultimi anni ha lanciato tanti talenti (da Modric a Kovacic, passando per Brozovic e Pjaca). Come anticipato da Calciomercato.com, ad attirare particolarmente l'attenzione sono stati tre giovani: Dani Olmo, Nikola Moro e Antonio Marin, l'ultimo prodotto del proprio settore giovanile che la Dinamo è pronta a mettere in mostra. SFIDA A JUVE E CITY - ​Ala sinistra classe 2001, Marin è considerato un vero e proprio gioiello del calcio croato. Su di lui hanno messo gli occhi tanti top club europei, tra questi - come appreso da Calciomercato.com - anche Milan, Juventus e Roma, oltre a Manchester City e Ajax. I rossoneri, in particolare, sono quelli che nelle ultime settimane stanno seguendo con maggior insistenza Marin, che in stagione ha collezionato quattro gol in 13 presenze tra la prima squadra e l'Under 19 della Dinamo. Il club croato lo ritiene uno dei maggiori talenti del mondo, al livello dei brasiliani Vinicius e Rodrygo, e per lui chiede tra i 12 e i 15 milioni di euro. Il Milan è avvisato: la Dinamo è spesso garanzia di qualità, se vuole Marin deve sbrigarsi.