90
Il Milan ha intenzione di cambiare pelle nella prossima stagione. Il centrocampo rossonero sarà il reparto dove è previsto il maggiore movimento sia in entrata che in uscita. Lucas Biglia ha annunciato il suo addio a fine stagione e sarà seguito da Giacomo Bonaventura, sono in bilico anche Lucas Paquetà, Rade Krunic e Franck Kessie (anche se il mediano ivoriano vorrebbe restare). Tra gli obiettivi in entrata ha ripreso quota la trattativa, dopo il tentativo andato a vuoto nel mercato di gennaio,  che potrebbe portare Luis Florentino a vestire la maglia del Diavolo.

BENFICA APRE AL PRESTITO - Il quotidiano portoghese A Bola conferma l'indiscrezione raccontata nei giorni scorsi da calciomercato.com: Milan e Benfica hanno dialogato molto in questi mesi ma sono arrivati a una pausa di riflessione per quanto concerne l'idea di scambio tra Florentino e Paquetà. Quest'ultimo piace molto al direttore sportivo dei portoghesi Manuel Rui Costa ma ha un ingaggio ritenuto non alla portata per quelli che sono i parametri societari. Molto più avanzato il discorso relativo al centrocampista classe 99 tanto che esiste un principio di accordo sulla formula ma non ancora sulle cifre. Si tratta sulla base di un prestito con diritto di riscatto, c'è stata un'importante apertura da parte del Benfica a questo tipo di soluzione. 
DETTAGLI DA SISTEMARE - Il campionato portoghese riprenderà il prossimo 3 giugno e il Benfica vuole che il suo giovane centrocampista si concentri solo sul campo. Ecco perché ogni discussione verrà approfondita a bocce ferme quando calerà il sipario sulla stagione agonistica. Per caratteristiche tecniche e tattiche Florentino risponde fedelmente all'identikit tracciato dal Milan per il ruolo di play davanti alla difesa: giovane e di talento, ingaggio ancora molto basso e una grande capacità di recuperare i palloni e fare ripartire l'azione con qualità e visione di gioco. Restano alcuni dettagli da sistemare per quanto riguarda la valutazione: la richiesta di 45 milioni è stata considerata fuori mercato. Ma grazie ai continui contatti delle ultime settimane il Milan ha convinto il Benfica a rivedere al ribasso le proprie pretese. La trattativa si sta incanalando sui binari giusti e, salvo intoppi o inversioni di marcia, potrebbe concludersi secondo i piani del club di via Aldo Rossi.