717
13.15 All in. Il Napoli ha scelto Mauro Icardi come erede di Higuain. Secondo quanto appreso da calciomercato.com è finito da poco l'incontro tra il Napoli e un intermediario, con Wanda Nara in video conferenza. Il Napoli ha offerto un ingaggio tra i 5 e i 5,5 milioni di euro netti più ricchi bonus legati ai gol segnati in campionato, in Champions League, al titolo di capocannoniere. Si è parlato anche dei diritti d'immagine, si va verso il 50 e 50, con De Laurentiis che pagherebbe a Icardi circa 5/6 milioni all'anno in più solo per quel 50%. L'ingaggio totale supererebbe 10 milioni più bonus. Icardi, contattato da Wanda, ha dato sua disponibilità. Nel contratto dovrebbe essere inserita una clausola da 90 milioni di euro.Ora il Napoli attraverso l'intermediario presenterà una prima offerta ufficiale di 40/42 milioni, una proposta destinata a salire perchè l'Inter valuta Maurito una cifra vicina ai 60 milioni di euro.

12.30 Il Napoli vuole Mauro Icardi. Come riporta Sky Sport, è in corso in questi minuti un incontro tra il presidente Aurelio De Laurentiis, il direttore sportivo Cristiano Giuntoli e l'entourage di Maurito. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com, in casa nerazzurra è già arrivata la prima offerta ufficiale da parte della società azzurra per il classe '93, che è il preferito dell'allenatore, Maurizio Sarri, per raccogliere l'eredità di Gonzalo Higuain.
INCONTRO A VERONA - L'incontro andrà in scena a Verona. Questa mattina De Laurentiis e Giuntoli hanno lasciato, in elicottero, il ritiro di Dimaro per dirigersi proprio nella città veneta. Tra le questioni più complicate da discutere c'è quella legata ai diritti d'immagine. Intanto Icardi non dovrebbe scendere in campo nell'amichevole che, questa sera, l'Inter giocherà contro il Paris Saint-Germani, per un problema alla spalla. Il Napoli non perde tempo e si mette subito al lavoro: Icardi l'obiettivo per il dopo Pipita.

WANDA CONFERMA - A fugare ogni dubbio ci ha pensato la moglie e agente di Icardi, Wanda Nara, con un tweet in cui conferma che l'incontro è in corso con un intermediario ma senza di lei, che si trova a Milano e segue tutto in videoconferenza.