6
Ottava puntata della rubrica degli oscar di calciomercato.com. Sette classifiche con varie specialità, dal gesto tecnico alla grande parata, dalla combattività al più efficace intervento difensivo, dai rigori (procurati e provocati) agli assist. Pubblicheremo una classifica giornata per giornata e una classifica totale. I migliori per il momento sono: Tonali, Thorsby e Maggiore nel “Gattuso”, Nico Gonzalez, Dybala, Leao, Barrow e Insigne nel “Baggio”, Koulibaly nel “Cannavaro”, Audero nello “Zoff”, Barella (inseguito da Luis Alberto) nel “Rivera”. Nel “Contropremio” con due rigori provocati il granata Djidji e lo juventino Szczesny, nel “My penalty” primo posto per l’empolese Henderson raggiunto da Dzeko e Osimhen.

 I PREMI DELLA 8a GIORNATA

PREMIO “RINO GATTUSO” (IL COMBATTIVO) 

Scamacca (Sassuolo)
Rrahmani (Napoli)
Maggiore (Spezia)
Pinamonti (Empoli)
Luiz Felipe (Lazio)
Bentancur (Juventus)
Thorsby (Sampdoria)
Haps (Venezia)
Castillejo (Milan)
Binks (Bologna)

Classifica generale: 3 punti: Tonali (Milan); Thorsby (Sampdoria); Maggiore (Spezia) 2 punti: Palomino (Atalanta); Arnautovic (Bologna); Nandez (Cagliari); Martinez Quarta e Bonaventura (Fiorentina); Skriniar (Inter); Bentancur (Juventus); Milinkovic (Lazio); Osimhen (Napoli); Mamadou Coulibaly e Ribery (Salernitana); Bremer (Torino); Barak (Verona)

PREMIO “ROBERTO BAGGIO” (IL GESTO TECNICO)
Berardi (Sassuolo): spalanca a Scamacca la via del vantaggio con un tocco di prima
Mertens (Napoli): azione sul gol di Osimhen
Kovalenko (Spezia): il gol, mezzo collo a giro sul palo lontano
Ilicic (Atalanta): sinistro a giro sul secondo palo
Luis Alberto (Lazio): punizione al bacio per Milinkovic
Bernardeschi (Juventus): rovesciata a inizio secondo tempo, parata da Rui Patricio
Caceres (Cagliari): il gol con stop, controllo e botta dal limite dell'area
Leão (Milan): assist per Giroud
Barrow (Bologna): il gol

Classifica generale: 3 punti: Barrow (Bologna); Nico Gonzalez (Fiorentina); Dybala (Juventus); Leao (Milan); L. Insigne (Napoli) 2 punti: Marin (Cagliari); Felipe Anderson (Lazio); Abraham (Roma); Berardi (Sassuolo)

PREMIO “FABIO CANNAVARO” (L’INTERVENTO DIFENSIVO)
Vasquez (Genoa): evitando il terzo gol del Sassuolo
Djidji (Torino): chiusura sul lancio di Politano per Insigne
Strandberg (Salernitana): intervento decisivo in area
Demiral (Atalanta): respinta sulla linea di porta, con Musso battuto, su tiro di Henderson
Luiz Felipe (Lazio): respinta alla disperata su tiro di De Vrij nel recupero
Danilo (Juventus): scivolata su Abraham nell’occasione che ha poi generato il caso Orsato
Godin (Cagliari): ruba palla in modo impeccabile a Candreva
Tomori (Milan): deviazione in angolo il destro a botta sicura di Barak
N. Gonzalez (Fiorentina): salva lo 0-2 in pieno recupero
Nuytinck (Udinese): intervento in chiusura su ripartenza avversaria

Classifica generale: 4 punti: Koulibaly (Napoli) 3 punti: Acerbi (Lazio); Tonali (Milan); Ibanez (Roma); Ferrari (Sassuolo); Nuytinck (Udinese) 2 punti: Medel (Bologna); Carboni (Cagliari); Bastoni (Inter); Luiz Felipe (Lazio); Tomori (Milan); Strandberg (Salernitana); Yoshida (Sampdoria); Djidji (Torino); Dawidowicz (Verona)
PREMIO “DINO ZOFF” (LA PARATA)
Sirigu (Genoa): deviazione con le unghie, e con l'aiuto del palo, il tentativo a botta sicura di Djuricic
Ospina (Napoli): salva a tu per tu con Brekalo
Provedel (Spezia): para un rigore in movimento di Simy
Vicario (Empoli): prodezza su colpo di testa ravvicinato di Malinovskyi
Handanovic (Inter): grande intervento su Basic
Szczesny (Juventus): rigore parato a Veretout
Cragno (Cagliari)
Terracciano (Fiorentina): parata su Okereke
Tatarusanu (Milan): intervento su Ilic
Silvestri (Udinese): d’istinto su Soriano

Classifica generale: 6 punti: Audero (Sampdoria) 5 punti: Skorupski (Bologna); Vicario (Empoli); Sirigu (Genoa) 4 punti: Handanovic (Inter); Rui Patricio (Roma); Silvestri (Udinese) 3 punti: Musso (Atalanta); Reina (Lazio); Ospina (Napoli); Belec (Salernitana); Zoet (Spezia); Milinkovic-Savic (Torino); Maenpaa (Venezia) 2 punti: Cragno (Cagliari); Dragowski e Terracciano (Fiorentina); Szczesny (Juventus); Maignan (Milan); Consigli (Sassuolo); Montipo’ (Verona) 1 punto: Tatarusanu (Milan); Provedel (Spezia)

PREMIO “GIANNI RIVERA” (L’ASSIST)
Classifica generale: 5 assist: Barella (Inter) 4 assist: Luis Alberto (Lazio) 3 assist: Pasalic (Atalanta), Barrow (Bologna), Marin (Cagliari), Rovella (Genoa), Ilic (Verona)

PREMIO “MY PENALTY” (RIGORE A FAVORE)
Zielinski (Napoli)
Zappacosta (Atalanta)
Barella (Inter)
Patric (Lazio)
Mkhitaryan (Roma)

Classifica generale: 
2 punti: Henderson (Empoli); Dzeko (Inter); Osimhen (Napoli) 1 punto: Gosens e Zappacosta (Atalanta); De Silvestri (Bologna); Pavoletti e Keita Balde (Cagliari); Vlahovic e Bonaventura (Fiorentina); Badelj e Pandev (Genoa); Barella (Inter); Acerbi, Muriqi e Patric (Lazio); Elmas, Di Lorenzo e Zielinski (Napoli); Pedro, Zaniolo e Mkhitaryan (Roma); Djuric (Salernitana); Caputo (Sampdoria); Boga (Sassuolo); Arslan (Udinese); Okereke (Venezia); Simeone (Verona)

CONTROPREMIO (RIGORE A SFAVORE)
Kone (Torino)
Bandinelli (Empoli)
A. Bastoni (Inter)
Hysaj (Lazio)
Szczesny (Juventus)

Classifica generale: 2 punti: Szczesny (Juventus); Djidji (Torino) 1 punto: Maehle, Djimsiti e Demiral (Atalanta); Soriano e Theathe (Bologna); Godin (Cagliari); Vicario, Zurkowski e Bandinelli (Empoli); Callejon, Igor e Martinez Quarta (Fiorentina); Sabelli e Maksimovic (Genoa); Skriniar e A. Bastoni (Inter); Akpa Akpro e Hysaj (Lazio); Consigli (Sassuolo); Zoet ed Erlic (Spezia); Kone (Torino); Silvestri (Udinese); Caldara, Ceccaroni, Mäenpää (Venezia); Dawidowicz (Verona)

I CRITERI
Questi i nostri criteri Premio “Rino Gattuso” (il combattivo): In ogni partita il giornalista indica il giocatore (uno solo per ogni gara) che si è battuto di più, mostrando agonismo, grinta, senso di appartenenza
Premio “Roberto Baggio” (il gesto tecnico): In ogni partita il giornalista indica il giocatore (uno solo per ogni gara) che ha compiuto il gesto tecnico più spettacolare, un dribbling, una finta, un lancio di 50 metri, una rete stupenda
Premio “Fabio Cannavaro” (l’intervento difensivo): In ogni partita il giornalista indica il giocatore (uno solo per ogni gara) che ha compiuto l’intervento difensivo più efficace, una scivolata, una palla arpionata, la respinta non casuale di una palla-gol, la palla conquistata nella propria area di rigore
Premio “Dino Zoff” (la parata): In ogni partita il giornalista indica il portiere (uno solo per ogni gara) che ha compiuto la parata più bella, più difficile e decisiva
Premio “Gianni Rivera” (l’assist): In ogni partita il giornalista indica il giocatore o i giocatori che fanno l’assist per un gol. Vengono presi in considerazione anche gli assist da calci piazzati
Premio “My penalty (rigore a favore): In ogni partita il giornalista indica il giocatore o i giocatori che si sono procurati un rigore a favore per aver subìto un fallo o per un tocco di mano di un difensore dopo un suo cross o un suo tiro
Contropremio (rigore a sfavore): In ogni partita il collega indica il giocatore o i giocatori che hanno causato un rigore.