14
Jonathan Biabiany e l'Inter, una storia d'amore turbolenta che è proseguita dopo il mercato di gennaio, ma che avrebbe anche potuto interrompersi. Con Pioli l'esterno francese ha avuto poche possibilità di mettersi in mostra, venendo spesso relegato in panchina. Due anni fa invece l'iniezione di fiducia, con il nuovo contratto dopo la risoluzione dei problemi di salute che lo avevano tormentato: per lui lo scorso anno 20 gare e un gol, zero apparizioni invece in questo campionato, con tre gettoni in Europa League. 

A gennaio era però arrivata l'importante chiamata da parte di Antonio Conte, che lo voleva portare nel suo Chelsea come rinforzo sulle fasce, zona del campo da sempre privilegiata dal tecnico ex Juve: Biabiany ha però deciso di rifiutare, in molti si sono chiesti il perché. Calciomercato.com ha contattato in esclusiva il suo agente Davide Bega, che cura i suoi interessi, per provare a fare un po' di chiarezza. Ecco le sue parole:


Bega, partiamo con un indiscrezione che riguarda un nostro gioco, il Fantacalciomercato: Biabiany aveva commentato un nostro post affermando, in tono scherzoso, che avrebbe voluto giocare nel West Ham. E' vero?

"Si, la squadra londinese gli piace"


Per quanto riguarda invece un'altra inglese, il Chelsea di Conte ci ha provato seriamente?

"Sì, è tutto vero: il Chelsea lo voleva. Era una precisa richiesta di Antonio Conte, che gli ha anche parlato per provare a convincerlo, ma ormai era troppo tardi per passare in Premier. La richiesta è arrivata la domenica sera tardi, il martedì sera chiudeva il mercato. Non c'erano i tempi tecnici"

E il Palermo?

"Il Palermo lo ha richiesto, ma era una pista impossibile dal punto di vista economico"


Chiudiamo con la Cina: c'è stato un interessamento da Oriente?

"No, in Cina non lo hanno richiesto: poteva essere un'idea, che poi non si è concretizzata."                     


@AleDigio89