La Repubblica analizza la sfida di ieri sera tra Inter e Lazio ed evidenzia tutti i difetti di una squadra che appare ormai stanca e prevedibile. 

“Quella nerazzurra è stata un’altra traversata nel deserto, sofferta come se ai piedi ci fossero zavorre sabbiose, la conferma che le energie sono al lumicino, che la manovra è piatta e senza cambi di ritmo, che giocare ogni tre giorni come a dicembre ha fiaccato il gruppo, che l’ultimo Perisic, piantato in terra e senza sprint, così è persino dannoso, che Candreva continua a cercare se stesso”