187
E' sul mercato, ma non è ancora arrivata l'offerta giusta. Ci ha pensato il Manchester City, concentrato però su Koulibaly; ha sondato il terreno il Paris Saint-Germain, qualche contatto con il Tottenham, ma alla fine, sul tavolo, non è arrivato niente. Per questo motivo, l'Inter, sta ancora aspettando per risolvere il futuro di Milan Skriniar

VOGLIA DI RESTARE - Il difensore slovacco, lontano da Milano, quando era impegnato con la nazionale, si è sempre detto legato al club nerazzurro, coi suoi tre anni di contratto, e alla città lombarda, dove sta traslocando, come rivelato dalla compagna, ​Barbora Hrončeková, ora incinta: le panchine nella seconda parte di stagione le ha spiegate come normale rotazione, scelte di un mister che si è affidato a Godin nel momento cruciale. Se da una parte, quindi, Skriniar è apparentemente tranquillo, dall'altra c'è un club che aspetta. 
PUO' RESTARE - Sì, perché come insegna la questione Godin, nessuno è incedibile in questa Inter, soprattutto difronte all'offerta giusta. La valutazione dello slovacco è alta, intorno ai 40 milioni di euro, e nell'ottica della dirigenza nerazzurra un grande sacrificio è previsto: può essere Brozovic come può essere Skriniar. Manca solo una cosa, l'offerta convincente. Che può arrivare dal Paris Saint-Germain, a fine mercato. Se questa, però, non dovesse arrivare, l'ex Samp potrebbe restare alla corte di Antonio Conte. E partire con le motivazioni di sempre per una nuova stagione in nerazzurro. Come dimostrato contro il Lugano: aggressivo, pronto a rischiare e andare a pressare alto, come dimostra il gol di Lautaro. Come vuole l'allenatore nerazzurro.