174

Antonio Conte, allenatore dell'Inter, parla ai microfoni di Sky dopo la netta vittoria odierna della sua squadra, 3-0 sul campo del Sassuolo.

Dopo aver analizzato il match con relativa serenità, il tecnico salentino si scalda quando è il momento di parlare, più in generale, della stagione dei nerazzurri: "Io di squadre ne ho allenate ma vedere questo accanimento a prescindere in tutte le situazioni diventa difficile per i giocatori dare il meglio. Loro sono bravi, siamo un fronte unico e certe situazioni ci devono dare più forza. All'Inter non è semplice niente. Dobbiamo essere bravi ed ermetici, dobbiamo pensare a noi stessi e continuare a lavorare, sapendo che c'è gente che non vede l'ora di buttare addosso non dico cosa sulla squadra. Vedere questo accanimento fa diventare tutto difficile per un calciatore. Dobbiamo restare un fronte unico fino alla fine della stagione".

E ancora: "Le responsabilità vanno sempre divise. Solo tre mesi fa ho detto delle cose e non è passato tanto tempo. Bisogna sempre essere uniti tutti, nel bello e nel cattivo tempo, perché nelle cose positive è giusto dividersi i meriti. E se ci sono critiche o criticità non è giusto che siano solo allenatori e calciatori a doverle ricevere. I calciatori e l’allenatore possono essere una soluzione, non la soluzione. Bisogna essere uniti e compatti, bisogna salire sulla barca in tempesta e andare tutti nella stessa direzione. Senza che affondi solo l’allenatore o qualche calciatore". 

Alla domanda se, all'Inter, società, allenatore e giocatori sono tutti sulla stessa barca, Conte risponde: "Me lo auguro...". 

Sulla partita: "La partita è stata preparata in una determinata maniera. Barella ha giocato davanti alla difesa per la prima volta ma poteva andare ad alzarsi in certe situazioni. Il match è stato preparata alla giusta maniera rispettando l’avversario e le sue caratteristiche e c’è stata una bella vittoria. La miglior prestazione della stagione? Non sono d’accordo. Assolutamente. Il risultato è il migliore della stagione forse. Ma di prestazioni in questa stagione ne abbiamo fatte di migliori. Il risultato però condiziona sempre i giudizi".