182
Antonio Conte, tecnico dell'Inter, parla a Rai Sport alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Juventus: "Noi sappiamo che dobbiamo essere l'orgoglio per i nostri tifosi. I ragazzi sanno che chi indossa questa maglia ha l'obbligo di rendere orgoglioso il tifoso a prescindere dalla vittoria, questa dev'essere sempre la missione per noi".

COME SI TENTA LA RIMONTA - "Penso con il lavoro, preparando la gara nella giusta maniera, penso sia il modo migliore per trasmettere la mia convinzione ai miei giocatori di vincere la partita e passare il turno. Dobbiamo andare a giocarci la partita con la voglia e la determinazione di essere perfetti, per battere la Juventus devi fare una partita che deve sfiorare la perfezione".

JUVE - "La Juve è una squadra molto forte, che non ha bisogno di certi regali, come quelli concessi all'andata. Dovremo essere più bravi rispetto a quella partita. Ho fatto il professionista, so che certi errori possono capitare: dovremo farne tesoro".

ASPETTATIVE - "Cosa mi aspetto di vedere domani a Torino? Quello che i ragazzi mi hanno sempre dimostrato: la voglia di condurre il gioco e fare la partita, cercando sempre il gol. Nessuno di loro ha mai disatteso le aspettative. D'altronde, se si arriva a questo punto della competizione, significa che alle spalle c'è un percorso importante".​
'A QUALSIASI COSTO' - Intanto l'Inter suona la carica sui social: "​SCALATA - Sarà dura. Ma faremo del nostro meglio. A qualsiasi costo".