Commenta per primo
Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l'ex centravanti dell'Inter, Julio Ricardo Cruz, ha espresso la propria opinione sul tecnico nerazzurro, Antonio Conte, dicendosi non sorpreso della sua carriera da allenatore. 
“Se sono sorpreso dal lavoro di Conte? No, perché dovrei... Lo ricordo da calciatore avversario e si vedeva che aveva la leadership per fare l’allenatore. Così come avevo visto in Gallardo e Simone Inzaghi quella voglia di imparare che è tipica di chi sa già cosa farà una volta smesso. Sa chi mi ha sorpreso invece? Almeyda. Un grande amico che non pensavo potesse fare una carriera così importante da tecnico: è straordinario. Tornando a Conte, ha sempre lasciato il segno: alla Juve, al Chelsea e da c.t. dell’Italia. Una garanzia. Ma devo dire che mi piace anche Pirlo: ha portato le sue idee e ora comincia a vedersi il risultato».