7
La rottura del legamento crociato anteriore e del menisco esterno del ginocchio sinistro, rimediata nel match di Copa Libertadores del suo Tigre con l'Olimpia Asuncion, terrà Rubén Botta lontano dai campi per 6 mesi. Un brutto colpo che arriva nel momento più sbagliato in assoluto. L'argentino dovrebbe essere uno dei rinforzi dell'Inter in vista della prossima stagione. La stessa Inter falcidiata dagli infortuni in questo sfortunatissimo 2013. Dovrebbe perchè, secondo quanto riportato da Sky Sport, il lungo stop di Botta potrebbe compromettere il suo passaggio in neroazzurro.
 
Marco Branca e Piero Ausilio, sotto esame più di tutti, vogliono regalare ad Andrea Stramaccioni una rosa completa in ogni reparto. Botta non rientrerà prima di novembre e il timore della dirigenza nerazzurra è quello di ricadere nello stesso errore di questa stagione: arrivare con gli uomini contati. L'Inter vuole un giocatore che sia pronto a partire dal ritiro estivo. Ecco perchè l'affare Botta può saltare. C'è da considerare, però, un fattore non da poco: il 23enne, nativo di San Juan, arrivarebbe a Milano a parametro zero. L'argentino, prima dell'infortunio, stava vivendo, senza dubbio, il momento migliore della sua carriera. Gli uomini-mercato dell'Inter si sono mossi alla grande, anticipando la concorrenza degli altri club interessati al giocatore. Mandare a monte l'affare, a causa del grave infortunio dell'esterno d'attacco mancino, sarebbe una decisione un po' precipitosa. Botta ha dimostrato di poter essere un grande giocatore, capace di spaccare in due la partita con i suoi dribbling e cambi di passo. Vale la pena aspettarlo, considerato oltrettutto che non costerà nulla al presidente Moratti.