INTER-EMPOLI 2-1

Handanovic 10:
La Champions è tutta sua, con tre uscite provvidenziali tiene in piedi l’Inter. Merita una statua.

D’Ambrosio 6: Un soldato che non si arrende mai. Dal suo lato l’Empoli scende poco e niente.

de Vrij 6: Svetta di testa su angolo di Politano e solo un grande intervento di Dragowski gli nega il gol. Si distrae sullo scambio veloce tra Farias e Caputo, che quasi rischia caro ai nerazzurri.

Skriniar 6,5: In area avversaria gli capita la palla ma perde tempo nel tentativo di coordinarsi invece di badare al sodo. Farias-Caputo prendono di infilata sia lui che de Vrij e sono un grande Handanovic tiene a bada l’Empoli.

Asamoah 6: Non fa mancare il proprio contributo in fase di spinta ma i suoi cross sono sempre imprecisi. Ci prova con un bel sinistro dalla distanza, ma Dragowski è attento.

(Dal 1’ s.t. Keita 7: Subito frizzante. Entra e serve a Icardi un assist su cui si tuffa Maietta in tentativo disperato. Poi parte in azione solitaria e sblocca il match con una rasoiata da fuori di rara precisione. Sul finale spreca una clamorosa occasione e rende gli ultimi minuti incredibilmente tesi, anche perché si fa espellere per doppia ammonizione.

Vecino 6,5: Di solito sono le sue serate, sente addosso la magia e prova a sorprendere Dragowski di tacco. Poco dopo ci riprova con un destro dall’interno dell’area di rigore, ma il tentativo finisce alto. Vola in percussione centrale con gran gamba, libera il destro che si stampa sul palo, ma c’è pronto Nainggolan a gonfiare la rete.

Brozovic 6,5: La gara non si sblocca e lui prova la soluzione dalla distanza. Tiene il pallino del gioco e macina chilometri.

Politano 6: Nel primo tempo grazia Dragowski due volte, su altrettanti errori del portiere avversario. Non in giornata di grazia, anche se gioca a tutta fascia.

Nainggolan 8: La sua è una vita spericolata, come cantava Vasco Rossi. Alti e bassi, ma stasera a San Siro ha scalato il monte più alto e riportato l’Inter a riveder le stelle.

Perisic 6,5: Impegna Dragowski con un bel tiro da fuori area. Nel secondo tempo lo impiega come terzino puro e il croato si dimostra più che diligente. Esce per infortunio.

(Dal 29’ s.t. Dalbert 3: Il Gresko degli anni recenti. Entra ed è subito disastro. Non ne azzecca una).

Icardi 4: Elude la marcatura di Dell’Orco, si gira in area, ma angola troppo la conclusione che finisce di poco a lato. Si presenta dagli undici metri ma questa volta al momento della verità, sotto la Nord, gli tremano le gambe e si lascia intercettare il rigore da Dragowski. Spalletti lo sostituisce e il Meazza lo seppellisce di fischi.


Spalletti 7: Bravo sul cambio di Keita, non gli va altrettanto bene con Dalbert, ma non poteva fare molto altro. La sua Inter è in Champions.

EMPOLI

Dragowski 7,5: Alterna grandi cose ad errori grossolani. Saponetta nei guantoni e rischia grosso su una presa che scivola sui piedi di Politano. Poi vola a disinnescare la sassata di Perisic. Sul colpo di testa di de Vrij esibisce un colpo di reni che lascia di sasso i 70 mila di San Siro. Con un rilancio disastroso mette ancora Politano in condizione di far gol, il nerazzurro lo grazia ancora una volta.

Maietta 5,5: Provvidenziale il suo anticipo su Icardi. Bruciato in dribbling da Keita, che palla al piede si fa spazio prima di scaraventare il rete.

(Dal 26’ s.t. Ucan 6: Ha l'occasione giusta per salvare l'Empoli ma Handanovic lo fredda. È suo l'assist a Traore). 

Silvestre 6: Si immola su Politano e salva un gol praticamente fatto.

Dell’Orco 6: Ingessato sul movimento di Icardi, fa girare in area l’argentino, che per poco non lo punisce. Contiene bene Politano.

Di Lorenzo 5,5: Con un brutto retropassaggio inguaia Dragowski che atterra Icardi provocando il rigore poi sbagliato dall’argentino. Risulta determinante in occasione del pareggio ospite

Acquah 5,5: Corre molto, ma fa anche tanta confusione.

(Dal 26’ s.t. Brighi: s.v.)

Bennacer 6,5: L’Inter pressa forte e tiene palla, così uno come lui non può che far fatica. Ma è sempre il primo uomo che i toscani cercano subito dopo aver recuperato palla.

Traore 7: L'anno prossimo non giocherà più a Empoli ma dà tutto pur di vedere salva la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio. Trova anche il gol speranza. 

Pajac 6: Diligente ma timido.

Farias 6,5: Fa tremare la difesa dell'Inter con incursioni pungenti. Handanovic lo frena quando lanciato in porta, suo anche 

Caputo 5: Davanti ad Handanovic tenta lo scavato ma lo sloveno resta in piedi e lo mura. Sbaglia molto.


Andreazzoli 6,5: L'Empoli gioca con saggezza, lascia campo all'Inter ma rimane in partite e all'ultimo tenta la beffa.