671
Non ci sono più dubbi: Christian Eriksen diventerà un nuovo giocatore dell’Inter. Oggi il Tottenham, che ha pareggiato 1-1 sul campo del Southampton in FA Cup, ha scelto di non portarlo neanche in panchina. Un'ulteriore e definitiva dimostrazione di come sia ormai imminente la chiusura della trattativa per il danese, che con il Norwich aveva almeno giocato l’ultima mezzora. 

PARLA MOU - L'allenatore portoghese degli Spurs, José Mourinho ha dichiarato dopo la partita: "Su Eriksen posso dire soltanto che si è sempre comportato in maniera molto professionale con me e con la squadra. Una situazione del genere non dovrebbe capitare il 25 gennaio: non è bello, ma non per colpa del Tottenham..."

L'ACCORDO - Ieri Marotta e Ausilio hanno lavorato con Frank Trimboli e gli intermediari che hanno curato l'operazione per mettere tutto nero su bianco. L’accordo tra i nerazzurri e il Tottenham è totale: l’Inter pagherà 15 milioni di euro più 5 di bonus. Raggiunta quindi la cifra richiesta dagli Spurs per liberare il danese, che a giugno sarebbe andato in scadenza di contratto, subito, in questa finestra di mercato. L’Inter ha accettato le condizioni imposte per non rischiare rilanci della folta concorrenza.

ATTESO - Eriksen è atteso a Milano nelle prossime ore, lunedì mattina sono in programma le visite mediche all'Humanitas di Rozzano e poi firmerà un contratto che lo legherà all'Inter fino al 2024 con ingaggio da 10 milioni di euro, compresi bonus facilmente raggiungibili.