154

Felipe Melo sta diventando sempre di più un obiettivo reale per l'Inter di Roberto Mancini in vista della prossima stagione. Il giocatore brasiliano conosce bene il campionato italiano, avendo vestito le maglie di Fiorentina e Juventus, e la possibilità di riverderlo presto in Italia sta prendendo sempre più corpo. Dalla Turchia arrivano segnali incoraggianti visto che il mediano del Galatasaray è lontano dal rinnovare il suo contratto con la società turca. Felipe Melo avrebbe chiesto ben 3,1 milioni all'anno per rinnovare fino al 2017 e in più vorrebbe un bonus di 25mila euro a partita e 550mila di spesa. 

PARLANO LA MOGLIE E L'ALLENATORE - Secondo quanto riportano i quotidiani turchi Felipe Melo non avrebbe iscritto i figli a scuola per l'anno prossimo e in più la moglie avrebbe rivelato che il futuro del marito è in bilico diviso tra l'Italia e gli Stati Uniti. Inoltre, a gettare ulteriore benzina sul fuoco, ci sono le parole dell'allenatore del Galatasaray, Hamza Hamzaoglu: "Io vorrei andare avanti con lui, ma lo lascerà andare se viene da me e mi dice chiaramente che vuole partire". Se due indizi fanno un sospetto, tre fanno una prova. 

I PRO E I CONTRO - Felipe Melo andrà in scadenza di contratto il 30 giugno del 2016 e a breve, il 26 giugno, compirà 32 anni. Ci sono diversi pro ma anche dei contro ad un suo eventuale ritorno in Italia: il basso costo del cartellino e la conoscenza della Serie A lo rende molto appetibile, la sua età, il carattere un po' troppo focoso non fanno propendere per un suo eventuale acquisto.
 
MANCINI LO CONOSCE- Felipe Melo in Turchia ha trovato la sua dimensione anche se il classe '83 sogna di rilanciarsi in Italia dopo l'esperienza non positiva con la Juventus che lo pagò ben 25 milioni di euro nell'estate del 2009. Mancini lo ha allenato ai tempi del Galatasaray e conosce bene le sue caratteristiche tecniche, lo stima anche se non è la sua primissima scelta in quella zona nevralgica del campo.

TERZA SCELTA, SE NON QUARTA- Felipe Melo, come detto, non dispiace a Roberto Mancini che però lo considera la terza scelta per il centrocampo. Dopo avere incassato il no per Yaya Tourè e in attesa di capire cosa farà Thiago Motta con il Psg, Felipe Melo è un nome caldo sul taccuino di Piero Ausilio, come quello di Stephane Mbia che è anche più appetibile del brasiliano visto che è tre anni più giovane e arriverebbe a costo zero. Mancini vorrebbe la rosa al completo già a partire dal ritiro di Riscone di Brunico il prossimo 5 luglio, fino a questo momento però niente si è mosso in casa Inter e il possibile arrivo di Felipe Melo non sarebbe l'acquisto ad effetto che cambierebbe le sorti del centrocampo nerazzurro. Ausilio lo sa e resta vigile sul mercato per cercare di accontenare il proprio allenatore. Di sicuro il brasiliano non sarà il solo acquisto per la linea mediana nerazzurra visto che l'ex Juventus sarebbe solo un ripiego non troppo oneroso. 

MOLLATO M'BIA, VA AL TRABZONSPOR - Intanto l'Inter ha rinunciato a Stephane M'Bia: il mediano camerunese, in scadenza di contratto col Siviglia, ha ricevuto un'altra offerta dal club turco del Trabzonspor, che ha rivelato la trattativa in un comunicato ufficiale. Trattativa conclusa positivamente, come rivela Suleyman Hurma, direttore sportivo del club turco: "Ogni questione è stata sistemata, ha firmato un contratto di tre anni. Si è dimostrato un giocatore di qualità, gli faccio l'in bocca al lupo da parte della nostra tifoseria". 

Marco Gentile
@gentilemarco3