33
Un nuovo esterno gennaio. L'Inter ci pensa seriamente, visto che la posizione di Robin Gosens non è cambiata. Il tedesco, trattato senza fortuna dal Bayer Leverkusen nelle ultime ore di mercato, in queste settimane non ha convinto Simone Inzaghi, scivolando nelle gerarchie alle spalle di Federico Dimarco. Nelle prossime uscite difficile pensare che possa cambiare qualcosa, per questo l'addio con l'inizio del 2023 sembra essere l'opzione più credibile. Resta solo da trovare la quadra economica, con Marotta che non può permettersi di centrare una minusvalenza. Gosens è costato all'Inter 25 milioni di euro, per lasciarlo partire ne servono almeno 20.

Per sostituirlo non c'è un nome in pole position. Sul mercato l'Inter sta sondando diversi profili, da Alfonso Pedraza del Villarreal a Borna Sosa dello Stoccarda, fino ad arrivare a Pasquale Mazzocchi della Salernitana che potrebbe prendere quota entro fine anno. L'ex Parma e Perugia, fresco di esordio in Nazionale contro l'Ungheria, piace perché conosce il campionato italiano e non avrebbe bisogno di adattarsi, può giocare su entrambe le fasce e ha costi contenuti. A gennaio il club di Iervolino l'ha pagato 1,5 milioni di euro dal Venezia, ora ne vale tra i 10 e i 15. Un contatto ufficiale ancora non c'è stato, Mazzocchi a Salerno sta benissimo ma se dovesse arrivare la chiamata di una big farebbe più di una riflessione.