49
E' ora di cambiare. Alejandro Grimaldo sta prendendo in seria considerazione l'ipotesi di lasciare, dopo sei anni, il Portogallo e il Benfica, per provare una nuova esperienza, per mettersi in gioco in un'altra big del calcio europeo. A 27 anni uno step necessario per crescere, dal punto di vista sportivo ed economico, che potrebbe arrivare a gennaio, quando riaprirà il mercato, o più probabilmente a giugno, quando scadrà il contratto. Le trattative per il rinnovo sono a un punto fermo, il prodotto della Masia sa che senza vincoli contrattuali può essere più appetibile sul mercato, per questo ha rispedito al mittente ogni proposta di prolungamento arrivata da Rui Costa.

JUVE E INTER - Su di lui ci sono da tempo i club inglesi (Newcastle e Arsenal soprattutto), ma occhio alla pista italiana. La Juventus nel 2023 vivrà una rivoluzione a sinistra e Grimaldo è uno dei primi nomi sulla lista. E' della stessa idea Marotta, che non ha abbandonato l'idea di cedere Robin Gosens (il Bayer Leverkusen potrebbe tornare alla carica) e, senza possibilità di fare grandi investimenti, punta al canterano del Barça, che ha uno stipendio di circa 2 milioni di euro lordi all'anno, circa 1,2 milioni di euro netti. Ci sono stati già i primi contatti, Grimaldo non ha però fretta di decidere. Ora conta solo il Benfica, ci sarà tempo per pensare all'offerta giusta. Sportiva, non solo economica.