1
Achraf Hakimi si presenta. Il neo acquisto dell'Inter ha concesso un'intervista a Sky Sport, nella quale ha parlato anche del sogno scudetto.

SULLA SCELTA - "C'erano diverse squadra che mi volevano, io, la mia famiglia e il mio entourage abbiamo dovuto pensare molto bene a quale fosse la destinazione migliore per continuare a crescere. Credo di aver fatto bene ad accettare l'offerta dell'Inter alle condizioni che mi hanno prospettato e, soprattutto, per il modo in cui gioca la squadra, che credo possa avvantaggiarmi visto che mi piace molto l'allenatore. Sono a disposizione di Conte, perché è un grande club e starò molto bene qui. Mi piace molto attaccare: segno e faccio assist. Ma non basta, devo anche difendere e credo che in questo senso posso migliorare, così come a livello di gol che assist. Sono giovane e sono qui per migliorare”. 

L'IDOLO - “Come tutti sanno, viste le mie caratteristiche e anche in parte per la mia vita privata, è Marcelo. È lui il mio punto di riferimento. È allegro, si diverte giocando, ha qualità che mi piacciono. Ho avuto l'opportunità di allenarmi con lui, è stato un grande compagno e mi rivedo molto in lui”.
SU LUKAKU E LAUTARO - “A chi non piacerebbe avere attaccanti come loro in squadra? Per noi che siamo degli esterni e che dobbiamo cercare di servire assist ai nostri attaccanti, avere due bomber come loro è più facile aiutarli a segnare”.

SULL'INTER - “L'anno scorso ha disputato una grande stagione. Ho visto diverse partite loro e ci ho anche giocato contro: credo che ci siano grandi giocatori, molta qualità. Penso che quest'anno possiamo fare grandi cose anche con gli altri acquisti e che aiuteremo la squadra per migliorarla”.

SULLO SCUDETTO - “Lotteremo per questo, è un nostro dovere. Vedremo cosa succederà nel corso della stagione. Però abbiamo la squadra e la rosa per poterlo vincere. Ci proveremo".