8
Alla vigilia della sfida di Champions contro il Borussia Moenchengladbach, il portiere dell'Inter, Samir Handanovic, ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa.

Preoccupato del fatto che l’Inter abbia subito più gol rispetto al passato?
“Un portiere è sempre preoccupato quando prende otto gol. Il gol deve essere una questione di vita, per l’attacco e per la difesa. Dall’altro lato non sono preoccupato perché siamo molto più offensivi e quando crei tanto qualche contropiede lo prendi. Questo è il calcio, dobbiamo essere più cattivi sotto porta e poi le partite cambiano”.

Avete lavorato in maniera particolare per blindare la difesa?
“Non abbiamo lavorato perché non c’era tempo ma l’importante è riguardare gli errori per correggersi. Ma sono fiducioso perché se tutti andiamo a riguardare, possiamo trarre benefici come squadra. In Champions dobbiamo alzare il livello”.

Senti di aver ancora tanto da dare quando ti testi in allenamento?
“Non capisco. Forse lei non mi vede bene? Io mi sento bene. Magari a volte non lo faccio vedere. Ma ho grandi motivazioni e finché avrò voglia di migliorare e competere sarò sempre qui”.