3
L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport tratta l'argomento relativo al rinnovo contrattuale tra l'Inter e Mauro Icardi, spiegando la strada da percorrere per giungere alla fumata bianca sia ancora lunga, vista la distanza tra le parti. 

“Le chiacchierate dei mesi scorsi hanno portato i dirigenti dell’Inter a formulare un’offerta da 6 milioni di euro a stagione comprensivi di bonus. Oggi Maurito guadagna 4,5 di parte fissa, totale che sale a 5,3 con i bonus. All’offerta ricevuta Wanda Nara non ha mai detto sì, presentando una richiesta da 8 milioni netti. Dietro all’ottimismo diffuso, c’è sempre stata una discreta distanza tra le parti. Marotta ha tutta l’intenzione di chiudere positivamente il discorso, ragionando tra l’altro con calma intorno alla clausola rescissoria. L’a.d. non è un grande appassionato dell’istituto della clausola, non la ritiene utile fino in fondo per la politica societaria. Ecco perché non va escluso uno scenario differente rispetto al passato: si era ipotizzato nei mesi scorsi un innalzamento da 110 a 120 milioni di euro, ma ora c’è anche la possibilità che dal nuovo accordo possa essere eliminata”.