58
Simone Inzaghi non è contentissimo del pareggio per 2-2 della sua Inter a Marassi contro la Sampdoria: "C'è rammarico perché era una gara che dovevamo vincere - ha detto in tv - Siamo andati due volte in vantaggio, poi abbiamo sbagliato diverse occasioni con Perisic, Calhanoglu e Lautaro. Considerando che abbiamo giocatori gli ultimi 20' in dieci, che c'era molto caldo e il campo non era perfetto, sono soddisfatto della prestazione, ma dispiace non aver vinto. Ora andiamo avanti con fiducia, ripartendo dal buon gioco visto contro una squadra insidiosa".

SENSI - "Il primo giorno era a mezzo servizio, ieri si è allenato bene e oggi era entrato nel migliore dei modi, Purtroppo c'è stato anche il cambio forzato di Dimarco, così negli ultimi venti minuti mi sono trovato in dieci proprio nel momento in cui stavamo creando occasioni. Adesso dobbiamo recuperare Sensi ma anche Bastoni, perché già mercoledì abbiamo subito un'altra partita importante. Con tutti questi impegni credo che bisognerebbe aggiustare i calendari".

MERCATO - Primo bilancio nerazzurro dopo 75 giorni dal suo arrivo: "Sono molto soddisfatto, ho trovato una società, dei tifosi e una squadra molto disponibili. Sapevamo che potevamo avere difficoltà e finora abbiamo raccolto 7 punti, il club mi aveva detto che dovevamo sistemare alcune cose con la cessione di giocatori importanti; sono stati bravi i dirigenti a farsi trovare pronti per prenderne altri funzionali al mio calcio".