234
Un, dos, tres! Lautaro Martinez ha realizzato una tripletta in amichevole contro il Messico nel giro di 22 minuti. Come il suo numero di maglia in nazionale, dove ha un invidiabile ruolino di marcia: 9 gol in 13 presenze e 779 minuti giocati, una media di una rete ogni 86 minuti! Addirittura meglio di Messi, autore di 68 gol in 136 partite e 11.115 minuti giocati. 

Invece Paulo Dybala è fermo a 2 gol in 26 presenze e 1.159 minuti giocati con l'Argentina. La musica non cambia allargando il confronto alle squadre di club, prendendo in considerazione l'ultimo anno giocato in patria e la prima stagione in Italia. Lo juventino al Cordoba ha segnato 4 gol in 13 presenze e 976 minuti giocati, al Palermo 3 gol in 28 presenze e 1.283 minuti giocati: in totale 9 gol in 67 presenze e 3.418 minuti giocati con una media di una rete ogni 380 minuti. 

Lautaro nell'ultimo anno al Racing ha segnato 18 gol in 27 presenze e 2.303 minuti giocati, nella prima stagione all'Inter 9 gol in 35 presenze e 1.761 minuti giocati: in totale 36 gol in 75 presenze e 4.843 minuti giocati con una media di una rete ogni 135 minuti.

A onor del vero va detto che Dybala è arrivato in Italia a 19 anni, due in meno rispetto a Lautaro (21). Ora chiamato a fare il salto di qualità anche in Serie A: alla sua età (22 anni) Dybala ha segnato 19 gol in campionato nella sua prima stagione in maglia bianconera. El Toro riuscirà a fare altrettanto della Joya? Intanto entrambi partono sfavoriti nei ballottaggi con Higuain e Alexis Sanchez per affiancare Cristiano Ronaldo e Lukaku negli anticipi di sabato contro Fiorentina e Udinese.