3
Rodrigo De Paul, trequartista dell'Udinese, parla a Sky Sport dopo la partita con la Sampdoria: "Abbiamo perso una partita che avevamo in mano, dobbiamo migliorare e lavorare sulla concentrazione. Qualcosa deve cambiare perché in campo facciamo tante cose buone, ma se non arrivano i risultati non serve".

SUL RUOLO -  "Lo deve decidere il mister, ma io credo che la mia posizione sia quella dove sto giocando adesso, dove ho lo spazio. Il trequartista gioca spesso spalle alla porta, se stai bene fisicamente ci puoi arrivare. Io sono a disposizione e sono qui per lottare e dare il meglio per l'Udinese. Io da Real Madrid? Non mi pongo limiti, una volta che arrivi in Nazionale in una selezione come l'Argentina senti di essere pronto per giocartela con tutti. Non mi do limiti e spero di fare una grande carriera e lavoro per quello".

SU GOTTI - "Penso che le cose sono chiare, la colpa è nostra e non dell'allenatore o della società. Io come primo da capitano sono responsabile. Noi ci siamo messi in questa situazione e ora dobbiamo uscirne. Abbiamo una grande squadra, possiamo giocarcela contro tutti, ma queste sono parole e ora contano i fatti. Se giochiamo così contro l'Atalanta soffriremo tanto".