131
Samir Handanovic non offre più le garanzie dei tempi d’oro. Il tempo passa, e i riflessi, pure… Le serate storte del portiere sloveno non sono più catalogabili nel registro delle rarità, ma nei rischi calcolati. Nel senso che ormai un suo errore te lo aspetti da un momento all’altro e a tal proposito i numeri parlano chiaro: l’Inter subisce pochi tiri e tanti gol, o comunque abbastanza. E Handanovic il più delle volte non è incolpevole, anzi… Allo stadio c’è clima di sfiducia e la sensazione è che anche in campo, ai suoi compagni, non offra più la sicurezza di un tempo.

IL MESSAGGIO DELLA CURVA  - Ma in un momento così complicato per il portiere sloveno, c’è chi ha deciso di schierarsi al suo fianco: la Curva Nord. Il gruppo della tifoseria organizzata dell’Inter lo ha fatto mediante uno striscione esposto fuori all’abituale luogo di ritrovo, il baretto a San Siro: “Testa alta e petto in fuori. Samir, la curva è con te”. Questo il messaggio che i tifosi nerazzurri hanno voluto recapitare al loro capitano. Un messaggio distensivo per tirare nel miglior modo possibile fino a fine stagione, perché in fondo tutti sanno che l’Inter sta cercando il portiere per il futuro e che Handanovic non rientra più nei piani del club. Ma intanto la Curva si è fatta sentire, nella speranza che Handanovic possa reagire.