2
La partita dell'Inter è cambiata con l'ingresso in campo di Lautaro Martinez. Questo è quanto scrive l'edizione odierna de la Repubblica, che spiega come l'attaccante argentino sia stato utile a determinate un cambio di atteggiamento da parte della squadra. 

“Per l’Inter è la sesta vittoria di fila in casa ma anche la seconda nelle ultime 8 gare ufficiali. La prova contro l’Udinese non è stata scintillante, anzi. Ci si aspettava un’Inter ingrigita e impaurita dopo l’eliminazione in Champions, e la conferma si è avuta dalle incertezze in palleggio, dalla circolazione di palla intermittente ( il solo Joao Mario ha esibito fluidità e idee), dal primo tempo con un solo tiro in porta, dagli sbandamenti nella ripresa che hanno portato Mandragora a procurarsi l’occasione della vita e a sbagliarla. Quando l’ormai proverbiale prudenza spallettiana è stata violentata dal cambio che serviva (Lautaro Martinez per Borja Valero), la partita è cambiata, e non per Lautaro, che ha fatto più confusione che altro, ma proprio per l’atteggiamento generale”.