148
Intervenuto ai microfoni di Sky, l'amministratore delegato dell'Inter, Beppe Marotta, ha parlato di mercato ed spiegato come Ivan Perisic abbia espresso la volontà di lasciare Milano. 

“Perisic? Dobbiamo convivere con una situazione che è quella di alcuni calciatori che manifestano la volontà di essere trasferiti. Il calciatore ha espresso questo desiderio, vogliamo accontentarlo ma rispettando il valore patrimoniale e per adesso cose concrete non ne sono arrivate, aspettiamo i prossimi giorni, ma quando un calciatore esprime correttamente il proprio stato d’animo bisogna cercare di accontentarlo. Poi se rimarrà con noi starà a Spalletti recuperarlo. Scambio Carrasco-Candreva? È normale che ci siano dei contatti, Ausilio sta facendo un ottimo lavoro ma io li definirei sondaggi e bisogna aspettare che diventino concreti. La formazione di Spalletti contro il Torino? Io credo che le scelte siano condizionate dalle indisponibilità di alcuni calciatori. Lo definirei acume tattico nello sfruttare al meglio anche i calciatori che ha a disposizione. Se all’Inter manca entusiasmo? Io posso dire che ci sono margini di miglioramento, l’Inter negli ultimi anni ha attraversato difficoltà anche per i cambi di proprietà. Oggi dobbiamo lavorare cercando di valorizzare al massimo il concetto di appartenenza, quindi andando alla ricerca di calciatori che abbiano questo tipo di profilo, calciatori che si sentano onorati di vestire questa maglia. Sappiamo di essere in un momento interlocutorio del nostro cammino e adesso dobbiamo conquistare un posto in Champions”.