Commenta per primo
Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l'ex calciatore dell'Inter, Gianfranco Matteoli, esprime la propria opinione sul centrocampista nerazzurro, Nicolò Barella. 

«L’ho visto giocare la prima volta a 7 anni. Lo mettevamo con i più grandi, con quelli della sua età non poteva starci: ci lasciava senza parole. Era il più piccolo ma tutti lo stavano a sentire. Ebbi subito la percezione di trovarmi di fronte a un ragazzo speciale, sul piano mentale. Poi sulla tecnica ha lavorato duro. Non mi stupisce per niente quanto sta facendo».

Farà il capitano?
«Perché non dovrebbe? Ormai ha una caratura internazionale, fa il titolare anche con Mancini: ha tutto per portare la fascia. Ma l’ha sempre avuto».

Dove può ancora crescere?
«Nel numero di gol: deve farne 7-8 gol a campionato, Ma non ci metterà molto, vedrete».