13
Matteo Politano e quella sliding door che gli poteva cambiare la carriera. Inter-Napoli è anche un po’ la sua partita, oltre che di Luciano Spalletti

IL RITORNO (MANCATO) - Era il gennaio del 2020 quando l’attaccante classe ‘93 aveva lasciato l’Inter per tornare nella ‘sua’ Roma. Lì dove è cresciuto e ha vinto uno scudetto Primavera con il gruppo di Andrea Stramaccioni. Sorriso ritrovato per Matteo, la Roma giallorossa era pronta a riabbracciarlo in cambio di Leonardo Spinazzola che avrebbe dovuto fare il percorso inverso.

SALTA TUTTO - Avrebbe, appunto. Perché i nerazzurri non sono convinti delle condizioni di Spinazzola e così salta tutto. Addio Roma, addio Politano. Il giocatore tocca la capitale e rientra a Milano, ma di disfare la valigia non ci pensa proprio. 

L’AFFONDO - Il Napoli di De Laurentiis approfitta dell’affare saltato tra Inter e Roma e tac, affonda il colpo: prestito con obbligo di riscatto, Politano si lega agli azzurri e oggi ha totalizzato  15 gol in più di 83 presenze. Spalletti se lo coccola all’ombra del Vesuvio dopo averlo voluto all’Inter: Politano prepara la sfida da ex, sperando di fare il più classico dei gol.