110
Nessuno dei giocatori dell'Inter è risultato positivo al coronavirus e ieri è terminato il periodo di auto-isolamento imposto ai giocatori dal club nerazzurro dopo la notizia sulla positività al coronavirus del difensore Daniele Rugani della Juventus (ultima avversaria affrontata).

Nella giornata di ieri sono partiti lasciando l'Italia sia Marcelo Brozovic che Samir Handanovic, mentre oggi altri calciatori interisti hanno scelto di lasciare Milano per raggiungere le proprie famiglie. A riferirlo è la Gazzetta dello Sport Come che sottolinea come i giocatori siano tutti stranieri e comprendono nomi importanti come quelli di Romelu Lukaku e Christian Eriksen a cui si sono aggregati anche Ashley Young, Victor Moses e Diego Godin.

Il via libera alle partenze era stato dato proprio dall'Inter nella giornata di ieri dopo che i giocatori avevano per l'appunto trascorso i 15 giorni di auto-isolamento. Tutti proseguiranno il piano di lavoro dettatogli da Antonio Conte e dai preparatori direttamente da casa. Per loro, così come programmato per i calciatori della Juventus (in primis Cristiano Ronaldo) è da verificare anche le possibilità di una nuova quarantena al momento dell'eventuale rientro.