1
C'è un altro piccolo record che può vantare l'Inter vista ieri contro lo Shakhtar: nella prima frazione di gara, i nerazzurri sono andati alla conclusione per 15 volte, ma andando a riposo sullo 0-0. Questo è quanto scrive la Gazzetta dello Sport. 

“Pressione sulla costruzione dello Shakhtar, la prima missione assegnata da Inzaghi. Poi attacchi studiati, tesi a portare sei-sette uomini sulla linea del fuoco. Nel primo tempo gli “inzaghiani” sono stati belli e spreconi. Tante occasioni create, la prima con Barella, nessuna concretizzata. È mancata cattiveria nelle finalizzazioni. Principe massimo dello sciupio è stato Dzeko, con almeno due occasioni divorate, una a tu per tu con Trubin e una sparacchiata in curva, su un pallone offertogli dal portiere con un passaggio errato. Trubin, incerto al palleggio, ma forte tra i pali e nelle uscite basse, si è esaltato poi in un faccia a faccia con Lautaro. Annullato a Perisic un gol per fuorigioco infinitesimale di Darmian, l’uomo dell’assist. All’intervallo lo 0-0 appariva sconcertante, nel primo tempo l’Inter ha tentato 15 conclusioni, un piccolo record, senza raccogliere nulla”.