11
L'Inter è alla ricerca di un difensore: stando a quanto riportato da Sky Sport la dirigenza nerazzurra starebbe maturando l'idea di acquistare il difensore centrale Astori del Cagliari, nel caso in cui non venisse riscattato Rolando dal Porto.

RISCATTO COMPLICATO - L'Inter sta incontrando delle difficoltà nel riscattare il difensore portoghese Rolando dal Porto: per non restare senza un centrale Ausilio ha effettuato un sondaggio per Davide Astori. Il cartellino del giocatore non ha un costo elevato perché il suo contratto scadrà il 30 giugno 2015: è un obiettivo che l'Inter conta di poter centrare dopo aver offerto circa 4 milioni di euro per riscattare Rolando con il Porto che chiede almeno il doppio.

RAPPORTI OTTIMI - Con il nuovo proprietario del Cagliari Giulini ci sono ottimi rapporti: proprio questa corsia preferenziale potrebbe essere sfuttata per portare a compimento l'acquisto di Astori, difensore seguito anche da Juventus, Roma e Lazio. A differenza di Rolando poi il centrale dei rossoblù è italiano e cresciuto nel settore giovanile di un altro club di Serie A: questa particolarità permetterebbe ad Astori di essere inserito nelle liste Uefa, punto cruciale per l'Inter impegnata in Europa League.

PARLA L'AGENTE - A FcInterNews.it ha parlato l'agente di Astori, non negando il gradimento del suo assistito per la soluzione nerazzurra: "Per ora non ci sono stati ancora contatti ufficiali. Vediamo cosa accadrà. E' scontato dire di che la soluzione Inter sarebbe gradita. Parliamo di un grande club e ovviamente lo sarebbero anche la Roma e il Milan. Parliamo di grandi squadre verso le quali è normale che ci sia la massima disponibilità ad ascoltare le eventuali proposte. Davide in questi anni ha avuto un rendimento importante, dimostrando appieno le sue qualità. Davide è in scadenza fra un anno. Non è intenzione di nessuno andare a parametro zero, pertanto o rinnoveremo o ci potrebbe essere un addio. Al momento, però, è prematuro fare queste considerazioni in quanto a Cagliari è in atto un passaggio societario. Quando ci saranno le nomine del nuovo direttore sportivo e dell'allenatore il quadro sarà più chiaro. Dopodichè sarà più semplice capire cosa potrà accadere".