Commenta per primo
Dopo aver messo in bacheca la storica tripletta, l'Inter di Massimo Moratti pensa già al futuro, per il quale sono già pronti in cassa 100 milioni di euro, derivanti da: premio Uefa (40 milioni), incassi delle gare di Champions a San Siro (18 milioni), sponsor (6 milioni), merchandising diretto e royalties (8 milioni), Supercoppa europea (4 milioni), Mondiale per club (8 milioni), clausola rescissoria che José Mourinho deve pagare per liberarsi (16 milioni). Con questo budget il club nerazzurro pensa a un mercato in grande stile. Sicuramente arriverà una stella a centrocampo: il sogno si chiama Steven Gerrard, ma piace molto anche Javier Mascherano. Le alternative ai due assi del Liverpool potrebbero essere Vassiriki Abou Diaby (Arsenal) o Bastian Schweinsteiger (Bayern Monaco). Per quanto riguarda l'attacco, tutto dipende da Mario Balotelli e Diego Milito. Se resteranno entrambi, Branca e Moratti punterebbero solo su Edinson Cavani (Palermo). Se uno dei due dovesse partire, caccia aperta al grande colpo: Gonzalo Higuain o Fernando Torres. Capitolo allenatore: entro venerdì Mourinho dovrebbe pagare la clausola rescissoria e accasarsi al Real Madrid. Per la panchina dell'Inter i nomi più accreditati sono quelli di Sinisa Mihajlovic e Fabio Capello.