216
Uno, due, tre, alza(la)! L'Inter stravince il derby col Milan e porta a casa la Supercoppa italiana, bissando il successo dell'anno scorso contro la Juve. Il trionfo di Riad in Arabia Saudita ricorda quello nella semifinale di ritorno in Coppa Italia dello scorso aprile. Quando aprì le danze Lautaro, che ieri si è girato mettendo la firma su un altro 3-0. 

IL MAESTRO - In quell'occasione Arrigo Sacchi commentò: "L'Inter ha aperto subito la partita con un bel gol e poi ha puntato sul contropiede, a un certo punto mi sembrava una partita tra scapoli e ammogliati". Chissà cosa dirà stavolta, magari evidenzierà il 66% di possesso palla del Milan... 

GRANDI FIRME - Da manuale del calcio l'azione del gol del vantaggio segnato da Dimarco su assist di Barella lanciato da Dzeko, autore del raddoppio con un'iniziativa personale degna del miglior Milito. Poi nella ripresa, forse per provare a riequilibrare l'incontro, il re di coppe Simone Inzaghi ha inserito in un colpo solo il due di picche Correa e Gagliardini. 

MA CHE RIMPIANTO - In casa nerazzurra c'è tanta gioia per il trofeo conquistato, ma anche un po' di rimpianti per lo scudetto perso l'anno scorso a favore dei cugini. La seconda stella poteva già essere sulle maglia dei nerazzurri. Peccato. 
 

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN con 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. Attiva ora il tuo abbonamento.