263
Piatto ricco, mi ci ficco. Suning ha la forza per prendere i top player, ma l'Inter fuori dalle coppe e il fair play finanziario Uefa complicano l'assalto alle prime scelte sul mercato. Dove ci sono comunque delle seconde scelte niente male. 

PARIGI BOUTIQUE - Basti pensare al Paris Saint-Germain, che punta Neymar e Alexis Sanchez. Se riuscisse a prenderli entrambi o anche soltanto uno dei due, a quel punto avrebbe un reparto avanzato troppo affollato. In rosa c'è già una squadra di giocatori offensivi: Cavani, Bahebeck, Edouard, Jesé, Gonçalo Guedes, Draxler, Lo Celso, Ben Arfa, Lucas, Pastore e Di Maria. Quest'ultimo in particolare stuzzica la fantasia dei tifosi nerazzurri. Che, per calciatori del genere, sarebbero disposti ad aspettare anche gli ultimi giorni di mercato. 

'SCARTI' DA TRIPLETE - Ricordate Sneijder? Arrivato il 28 agosto 2009 dal Real Madrid, il giorno dopo fu subito lanciato nella formazione titolare da Mourinho nel derby vinto 4-0 col Milan. Di quella grande squadra facevano parte altri 'scarti' di lusso come Eto'o (Barcellona), Lucio (Bayern Monaco), Samuel e Cambiasso (Real Madrid). Senza dimenticare tutti i rimpianti per quei giocatori passati dall'Inter ed esplosi altrove: meglio non nominarli per evitare di riaprire vecchie ferite... 
TRIDENTE DI LUSSO - Guardando avanti, in prospettiva futura c'è da scommettere su Schick (Sampdoria), scartato dalla Juventus. Per non parlare di un altro attaccante: il francese Martial (Manchester United). Loro due, con Di Maria, formerebbero un gran bel tridente. In ogni caso non stiamo dicendo che l'Inter li prenderà tutti insieme, anzi. Dipenderà anche dalle eventuali partenze di Perisic e/o Candreva e dai possibili arrivi di Keita e/o Karamoh. I grandi chef insegnano che si possono fare ottime ricette anche con gli avanzi. Meglio se di lusso. Perché l'appetito vien comprando. 

@CriGiudici