87

Il regali sul mercato sono un'arma a doppio taglio. Thohir è pronto a stanziare 10 milioni di budget extra per accontentare Mancini e dargli i due esterni offensivi che chiede da tempo: Perisic e Perotti, giusto per fare due nomi non a caso. 

IMPERATIVO - Ma allo stesso tempo il presidente dell'Inter pretende che l'allenatore faccia risultato: "Mancini è stato il nostro miglior acquisto - le parole di Thohir -, sono sicuro che manterrà la promessa di portarci ai vertici". I complimenti sono direttamente proporzionali alle aspettative. Tradotto: la qualificazione alla prossima Champions League serve come il pane, per il prestigio e per le casse del club nerazzurro. 

SI' E NO - Thohir ha assecondato Mancini già nello scorso gennaio, quando gli prese Shaqiri, poi scaricato dallo stesso allenatore ("Non era in accordo con le sue strategie") e ceduto allo Stoke City. Ma ora non sembra disposto ad ascoltarlo su Felipe Melo: "A centrocampo siamo a posto così - ha dichiarato Thohir -, Gnoukouri è un orgoglio per me". E in questo caso sono d'accordo anche i tifosi.