Commenta per primo
Il giorno dopo la vittoria sul Messico nel match d'esordio della Confederations Cup, parla Gianluigi Buffon, capitano della Nazionale
 
Buffon, come si legge su Gazzetta.it, parla di Mario Balotelli: "Qualitativamente è uguale a quello di un anno fa. E’ accompagnato da straordinarie doti calcistiche. Ma rispetto ad un anno fa ha avuto l’occasione di giocare con più continuità nel suo club, ha avuto continui riscontri positivi con il Milan, e questo gli garantisce serenità e sicurezza. Per noi è un vanto averlo in squadra".
 
E di Francesco Totti: "Totti al prossimo Mondiale? Sarebbe bellissimo. Ma deve sentirsela anzitutto lui. Ma c’erano anche tante maglie di Baggio, in tribuna…Questi giocatori, tipo anche Del Piero, a livello mondiale non passeranno mai di moda, hanno fatto la storia del calcio. Chiaro che Totti sta giocando a livello straordinario. Molto dipenderà dal suo livello di stimoli e dalla condizione atletica premondiale".
 
Poi, su Marchisio e De Rossi e le voci di mercato che li riguardano: "Hanno fatto vedere anche ieri quanto sono importanti per l’Italia. Poi sul loro momento personale in questo momento pensano soprattutto a questo torneo. Ma il calciomercato non lo seguo, né mi manca".
 
Infine, sull'errore di Barzagli che ha procurato il rigore per il Messico: "“Il gol del Messico è arrivato da un errore difensivo? Non sono preoccupato, a questo livello qualcosa devi concedere. Ma Barzagli ci ha abituato talmente bene in questi 3-4 anni, che non c’è neanche bisogno di farla lunga. L’errore di un difensore come quello di un portiere può causare il gol subìto, quindi si vede di più. Se sulla traversa l’ho toccata, la palla? Sì. Ma insomma, un tiro contro ci può anche stare, in partite così".