Calciomercato.com

Italia Femminile, tra critiche ingiuste e risultati straordinari: Soncin è stata la scelta migliore possibile

Italia Femminile, tra critiche ingiuste e risultati straordinari: Soncin è stata la scelta migliore possibile

  • Giancarlo Padovan
    Giancarlo Padovan
  • 14
Andrea Soncin è il miglior allenatore possibile per guidare l’Italia del calcio femminile. Lo dicono i sorprendenti risultati che hanno condotto l’Italdonne a restare nella Lega A della Nations League, battendo, e per di più fuoricasa, la Spagna campione del mondo e staccando la Svezia (che andrà agli spareggi), terza classificata alla rassegna iridata.

Ascolta "Italia Femminile, tra critiche ingiuste e risultati straordinari: Soncin è stata la scelta migliore possibile" su Spreaker.

Prima delle sei terribili partite che aspettavano le azzurre, la situazione era la seguente: un movimento depresso dalla figuraccia al Mondiale di Australia e Nuova Zelanda, un gruppo spaccato e sostanzialmente contro l’ex c.t. Milena Bertolini, uno scetticismo proporzionale solo ai pregiudizi sul calcio femminile, tornati a circolare prepotentemente, e una Federazione che non sapeva chi mettere a capo della Nazionale. Quando il presidente Gabriele Gravina ha scelto Andrea Soncin, ex bomber riconosciuto, ma allenatore di primo pelo, anche se vantava cinque panchine in serie A maschile con il Venezia, si sono sprecate le critiche (“scelta di basso profilo”) e le domande ironiche (“che ne sa di calcio femminile?”). Invece, affiancato da un'ottima vice, ovvero Viviana Schiavi e sostenuto dalle calciatrici che hanno riconosciuto subito competenza, entusiasmo, tatto e rispetto, Soncin ha rivoltato il calcio femminile, facendolo tornare a essere una cosa seria.

In un girone che, teoricamente, avrebbe potuto infliggerci solo sconfitte (Spagna, Svezia e Svizzera), l’Italia è stata la prima squadra a battere le campionesse del mondo, conquistando un impensabile secondo posto. Soncin non ha un karma e nemmeno una massima: vuole solo che l’eccezionale diventi normale. La via più semplice per la maturità.

Altre notizie