"Non bisogna prendere gli allenatori raccomandati, ma quelli che hanno dei trascorsi, il nostro calcio è cambiato da quando sono arrivati certi tecnici che poi alla fine si sono rivelati grandi bluff. Bisogna affidarsi a gente d'esperienza. Abbiamo difficoltà a tutti i livelli, quando purtroppo si portano avanti certi raccomandati i risultati non arriveranno mai". Parole di fuoco da parte dell'ex allenatore dell'Under 21, Claudio Gentile, a Radio Kiss Kiss Napoli.

"Nel 2006 Donadoni fu messo da Albertini come ct della Nazionale? Questo è lampante, la meritocrazia cede il passo alle scelte di appartenenza. Io non ho padrini, nè padroni e preferisco essere un uomo libero, piuttosto che telecomandato". L'ex ct dell'Under 21 parla anche di Juventus. "Io al posto di Delneri? Troppo facile sparare su Gigi, comunque la Juventus non mi ha mai contattato. Dico solo che è una squadra costruita per vincere ma sta facendo peggio dello scorso anno".