33
Donnarumma 7: nei primi 12 minuti prima Bicakcic poi Dzeko gli scaldano le mani. La parata su Cimirot è strepitosa, quella su Kovacevic è d'applausi (dall'88' Gollini: in campo solo per l'esordio). 

Florenzi 6,5: panchinaro con la Roma, titolare in Nazionale. Si fa notare per la voglia di spaccare il mondo, si fa apprezzare per un paio di aperture deliziose. Positivo anche in chiusura. Con Fonseca non gioca, chi lo prende fa un affare?

Bonucci 6: 94 presenze come Facchetti, un traguardo che festeggia con qualche sbavatura di troppo.

Acerbi 7: Mancini sembra aver deciso la coppia per l'Europeo, uno dei due posti se l'è preso, con merito, il pilastro della Lazio. Anche oggi prova autoritaria, ricamata dal primo gol in maglia azzurra.
 
Emerson 6: chiude e spinge, con il tempo sta diventando un esterno di grande affidamento.

Barella 6,5: solito cuore oltre l'ostacolo, altra prova di quantità e qualità, splendido l'assist che Belotti trasforma in gol.

Jorginho 6,5: in regia è una garanzia, per le dinamiche di gioco di Mancini è insostituibile.

Tonali 6,5: esordio in Nazionale da mezzala, ruolo che conosce ma è chiaramente arrugginito (nel Brescia gioca davanti alla difesa). Partecipa al giro palla, si preoccupa soprattutto di fare il compitino. Ha personalità e talento, ma all prima giusto non strafare.

Bernardeschi 7,5: propositivo, in palla, regala un pallone a Insigne (che sbaglia), si fa chiudere sul più bello da Sehic, con una grande giocata mette Acerbi in posizione ottima per fare 1-0. Illumina, per la perfezione serve calciare di più in porta. Esce tra gli applausi del pubblico di casa. (dal 75' El Shaarawy 6: si dà da fare, ma quando entra la partita è già finita)

Belotti 7: tanto movimento, qualche sponda sbagliata di troppo, poi si sveglia. Assist per il gol di Insigne, fucilata che Sehic alza in corner. E, nel secondo tempo, gol da attaccante vero, il nono in Nazionale, il quinto con Mancini ct.

Insigne 7: Kvrzic lo scherma, si rifa con gli interessi trovando il colpo da biliardo che vale il 2-0. Nella ripresa sfiora la doppietta (dall'86' Castrovilli: in campo solo per l'esordio)

Mancini 7: è la sua Italia, che gioca a calcio, che diverte e si diverte, un'Italia che conquista la decima vittoria di fila e sempre più il cuore degli italiani.

Bosnia
Sehic 6
Kvrzic 5
Kovacevic 5
Bicakcic 5
Kolasinac 4,5
Besic 5,5
(61' Saric 5)
Pjanic 5,5
Cimirot 5
Visca 5
(61' Hodzic 5)
Dzeko 6
Krunic 5
Prosinecki 5