Commenta per primo
Per Roberto Mancini arriva un’occasione di riscatto dopo un non brillante inizio di avventura sulla panchina azzurra, fatto di una vittoria, due pareggi e due ko. L’Italia gioca domani in amichevole contro l’Ucraina e può contare su una tradizione più che favorevole nei confronti dei gialloblu. Otto i precedenti, con sei vittorie e due pareggi. Il dato si riflette in maniera evidente anche nell’analisi SNAI sul match: la Nazionale parte in netto vantaggio e si punta a 1,75 sul successo azzurro. Sale invece a 3,45 il pareggio, mentre l’Ucraina è data a 5,00, nonostante possa contare su uno stato di forma decisamente migliore e tre vittorie di fila. Nella striscia di successi, la squadra allenata da Andriy Shevchenko ha segnato ben 7 gol e non è da escludere che possa rendersi pericolosa anche contro l’Italia: realizzare almeno una rete è un compito fissato a 1,60. Sempre a proposito di gol, ci sono diversi spunti interessanti che emergono nella sfida di domani. Il primo è quello ispirato dalle probabili formazioni. Mancini, in attacco, è orientato a schierare sia Immobile che Insigne nel 4-3-3, riaffiancando la storica coppia gol che al Pescara segnò 46 gol nella stagione 2011/2012. Non a caso sono proprio loro due i marcatori più probabili dell’incontro: l’attaccante della Lazio è dato a 2,25, quello del Napoli a 2,50. Poi c’è il ritorno in azzurro di Sebastian Giovinco, che ha siglato la bellezza di 82 reti da quando è emigrato in Canada poco più di tre anni fa. La marcatura dell'attaccante calabrese viaggia a 3,00.