89
Prosegue oggi il referendum di calciomercato.com per nominare il calciatore italiano del Millennio. E' la terzasfida degli ottavi di finale: Vieri contro Nesta. A disposizione ci sono tre punti: 1 assegnato dalla giuria tecnica, 1 dalla redazione di Calciomercato.com e 1 dal voto degli utenti (VOTA). Il sondaggio tra gli utenti si chiuderà alla mezzanotte di oggi, domattina vi sveleremo chi ha vinto questo terzo duello e presenteremo il quarto.

Utenti di calciomercato.com: Maldini
Maldini 87%
De Rossi 13%

Giuria tecnica: Maldini
Maldini 5
De Rossi 0
Stefano Agresti: Maldini
Alberto Cerruti: Maldini
Giancarlo Padovan: Maldini
Alberto Polverosi: Maldini
Mario Sconcerti: Maldini

Redazione di calciomercato.com: Maldini
Maldini 16
De Rossi 1
Carlo Pallavicino: Maldini
Gianluca Minchiotti: Maldini 
Federico Zanon: Maldini 
Andrea Distaso: Maldini
Emanuele Tramacere: Maldini
Alessandro Di Gioia: Maldini 
Angelo Taglieri: Maldini
Federico Albrizio: Maldini 
Cristian Giudici: Maldini
Andrea Sereni: Maldini
Luca Fazzini: Maldini
Pasquale Guarro: De Rossi 
Daniele Longo: Maldini
Nicola Balice: Maldini
Alessandro Cosattni: Maldini
Fabrizio Romano: Maldini 
Francesco Guerieri: Maldini
Il primo quarto di finale dell’“Italiano del Millennio” per il sondaggio di calciomercato.com è Pirlo-Maldini. Paolo ha stravinto il confronto con De Rossi, la giuria degli opinionisti lo ha votato all’unanimità, quella della redazione gli ha assegnato 16 preferenze e una sola a De Rossi, quella dei lettori lo ha preferito all’87 per cento. 

Oggi si vota per il duello Vieri-Nesta. Bobo ha dato il meglio di sé fino al 2005, anche se ha chiuso la carriera nel 2009 all’Atalanta, la squadra dove era esploso 14 anni prima (in Serie A) con 7 gol in 19 partite. In quel primo quinquennio del 2000 ha giocato un Mondiale che un arbitro furfante di nome Byron Moreno ci portò via nel 2002 (fino agli ottavi, Vieri aveva segnato 4 gol) e un Europeo che ci venne soffiato dall’accordo (l’indimenticabile 2-2) fra Svezia e Danimarca. E’ stato capocannoniere nel campionato 2002-03 con l’Inter con 24 gol e dal 2000 al 2009, quando ha smesso, ha segnato 104 gol in campionato. Ha sempre dato tutto, ruvido in campo e fuori, è stato un centravanti straordinario, segnava di forza, ma appoggiandosi su una tecnica notevole.

Nesta ha tre anni in meno di Vieri e nel primo decennio del 2000 ha vinto tantissimo col Milan: un Mondiale per Club, due Champions League, due scudetti (tre se ci mettiamo anche quello del 1999-2000 con la Lazio), due Supercoppe Europee, una Coppa Italia, è stato eletto miglior difensore della Serie A per 4 stagioni di fila, dal 2000 al 2003. Il vero trionfo è il Mondiale del 2006, anche se un infortunio lo ha messo fuori squadra dopo le prime tre gare del girone di qualificazione. Un solo cruccio, in 78 partite con la Nazionale non ha mai segnato, ma la coppia Nesta-Cannavaro, al centro della difesa, era in quegli anni la più forte d’Europa.