2
Vincenzo Italiano ha parlato ai microfoni in televisione dopo l'ottima vittoria per 2-1 in casa contro il Torino: “Anche a Roma per lunghi tratta la squadra ha fatto quello che ho chiesto. Oggi ci tenevamo, era la prima in casa davanti al nostro pubblico. Siamo partiti forte, i ragazzi hanno fatto una partita strepitosa”.

VLAHOVIC - “A volte ci dimentichiamo che è un 2000. Lavora sempre a mille all'ora, è un trascinatore. Vuole sempre la palla, vuole determinare. Ha davanti un futuro strepitoso, diventerà un grandissimo centravanti”.

UN DIFETTO DI STASERA - “Non si può mettere in pericolo una partita del genere nei minuti finali. Abbiamo avuto diverse occasioni per chiudere la gara, rischiando poi la beffa nei minuti finali. Hanno tutti grande voglia di incidere, in area attaccando in tanti”.

OBIETTIVO SOCIETÀ - “La società, anche adesso, mi ha ribadito che vuole vedere una Fiorentina come quella di stasera. Una squadra che crea tante palle gol e cerca sempre di recuperare palla. Se giochiamo in questo modo, vinceremo tante partite e possiamo arrivare lontano. Ci sono margini di miglioramento mostruosi, l'obiettivo nostro è fare bene e toglierci tante soddisfazioni”.

CALLEJON - “Mi fa piacere che vengano spese belle parole per Callejon. Conoscerlo di persona è un onore, è un professionista vero. Se tutti abbiamo lo spirito di Josè, possiamo arrivare lontano”.