174
Cinque scudetti di fila messi in cascina e un unico grande obiettivo che caratterizzerà le prossime stagioni. La Juventus guarda già all'annata 2016/17 con un importante certezza: la formazione bianconera dovrà lottare per la conquista della Champions League. Per queso, secondo la Gazzetta dello Sport, i dirigenti bianconeri sono al lavoro su tante piste che, però, hanno un'unico punto in comune: rinforzare una squadra che non potrà fare a meno di Paul Pogba.

NON SI VENDE POGBA - Per la Juventus sarà un'esate caldissima sul fronte Pogba. Per il francese arriveranno offerte da ogni angolo d'Europa. Real Madrid, Barcellona, Manchester City e PSG hanno da tempo manifestato interesse per il centrocampista bianconero. Secondo la Gazzetta dello Sport, tuttavia, a Torino sanno che con questo Pogba la Champions è alla portata mentre una cessione, seppur a cifre mostruose superiori a 100 milioni di euro, costringerebbe il club e Allegri all'ennesima rivoluzione. L'obiettivo è quello di provare a resistere, fare cassa con Morata e altre cessioni minori e provare completare l'organico con 3 acquisti mirati grazie ai soldi incassati.

CAVANI, GOMES E  MKHITARYAN - Tre acquisti che riguardano tre zone del campo ben definite. Un centrocampista centrale che possa completare un reparto che in stagione ha sofferto fin troppo gli infortuni dei suoi titolarissimi. Piace Andrè Gomes, ma l'alternatva è N'Golo Kantè del Leicester di Ranieri. Sulla trequarti il profilo ideale resta quello di Henrik Mkhitaryan, ma no va sottovalutata la pista Saponara. Infine il grande colpo sarà riservato all'attacco dove Edinson Cavani, vecchio pallino di Marotta resta l'idea base su cui incentrare il salto di qualità. Se si dovessero complicare i rapporti con il PSG l'alternativa al'uruguaiano è Romelu Lukaku anche lui in uscita dall'Everton e sui cui incombe l'ombra di Mino Raiola già agente proprio di Pogba.