57
La vittoria contro la Lazio rilancia la Juve anche in classifica, ma ora torna la Champions e Max Allegri presenta così la sfida con il Chelsea.

PRIMO POSTO - "Ci giochiamo il primo posto contro una squadra che è in testa alla Premier e l'anno scorso ha vinto la Champions. Con Lukaku gioca in un modo diverso di quando non c'è, senza di lui il Chelsea esprime più velocità. Dobbiamo fare partita tecnicamente valida, con lucidità. Per noi test importante"

FORMAZIONE - "C'è da scegliere, abbiamo quattro centrali e a centrocampo li abbiamo praticamente tutti. Danilo fuori per due mesi. Davanti abbiamo ritrovato Kean, oggi non c'era Kulusevski perché era dal dentista ma c'è. Bernardeschi indietro, Chiellini in settimana sarà a disposizione. Torna Alex Sandro di sicuro"

DYBALA - "Minuti nelle gambe non so quanti ne ha, stamattina si è allenato con la squadra. E' convocato"

MODULO - "E' questione di caratteristiche dei giocatori, paradossalmente sabato abbiamo rischiato molto in contropiede. Ora la classifica è quella che rispecchia la differenza reti, come squadra dobbiamo trovare qualcosa in più"

RABIOT - "Post Covid ha avuto un po' di difficoltà, ma sta decisamente meglio. La cosa più importante ora è giocare le partite e pensare a quella che c'è nell'immediato. Da giovedì penseremo all'Atalanta"
KEAN O MORATA - "O gioca Kean o gioca Morata, o magari fanno un tempo a testa. Entrambi bene con la Lazio"

PICCOLE - "Dobbiamo essere più bravi a giocare senza fretta per cercare il risultato. Anche con la Lazio avremmo dovuto fare più gol su azione, invece abbiamo segnato solo su rigore"

MCKENNIE - "Nei calciatori contano tattica e testa, nell'evoluzione del giocatore però la condizione mentale fa la differenza. Lui ha ottima base a livello aerobico, sta diventando giocatore importante"

RONALDO - "Dove è stato è stato è sempre stato il capocannoniere e un accentratore. Ma sicuramente i gol li troveremo"