Calciomercato.com

Juve, Allegri: 'Noi poco convinti di fare gol, ma bravi a non perderla. Szczesny tra i migliori in Europa'

Juve, Allegri: 'Noi poco convinti di fare gol, ma bravi a non perderla. Szczesny tra i migliori in Europa'

  • Redazione CM
  • 137
Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha parlato a Dazn dopo il pareggio in casa dell'Atalanta: 

"Abbiamo fatto 60' buoni, potevamo fare meglio in certe situazioni. Kean era tanto che non giocava, Yildiz è entrato bene, poi l'Atalanta ci ha messo in difficoltà nel finale. Abbiamo rischiato con un uno contro uno su Gatti, ma è andata bene ed è ottimo il fatto di non aver preso gol e di aver fatto un punto in trasferta. Nel primo tempo potevamo essere più precisi, ma siamo stati bravi a compattarci. Non eravamo secondo me abbastanza convinti di poter andare a far gol". 

ZERO GOL - "Dai 20-25 metri bisogna anche pensare di tirare, sicuramente ne parleremo e miglioreremo".

SZCZESNY - "E' uno dei migliori in Europa, le serate storte capitano, a Sassuolo non è stata solo colpa sua se abbiamo perso perché l'avevamo ripresa e non possiamo prendere un gol come quello del 3-2". 

RABIOT - "Ha finito in crescendo. Gli ho parlato in settimana. Ha saltato la preparazione, è di livello internazionale. Anche stasera quando c'erano difficoltà si è messo lì. Anche McKennie ha fatto bene. Partita difficile, siamo contenti". 

LOCATELLI - "Era in crescita prima di Sassuolo. Quando comincia ad andarsene in giro ci toglie punti di riferimento. Ha dato una bella risposta". 

CHIESA - "Viene da tante partite, sicuramente ha pagato anche in termini di lucidità. Potevo mettere Iling o giocare senza centravanti. Ma Federico crea sempre pericolo quando è in campo". 

DERBY - "Il Torino non gioca le coppe come noi, quindi non vedo vantaggi. Bisogna pensare a giocare e a farlo meglio possibile. L'importante è rimanere attaccati al treno di cui facciamo ancora parte". 

BREMER - "Ha chiesto di uscire per crampi, nulla di che". 

 

Altre notizie