18
Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della vittoria per 2-1 della sua Juventus contro l'Atalanta: "Credo che la partita inizialmente è stata difficile, vista la buona difesa dell'Atalanta. Non avevamo iniziato male tra le linee, poi abbiamo affrettato la giocata, subendo contropiedi. Non bisogna perdere la pazienza, abbiamo preso gol uguale a quello subito con il Milan, poi abbiamo pareggiato e la magia di Andrea ci ha dato la vittoria. Non possiamo vincere sempre 3-0, è una vittoria pesante, in un momento importante e delicato. La squadra ha reagito bene restando fino alla fine ordinata. Testa alla Champions? Stasera no. Ho visto attenzione ma troppa fretta. Non abbiamo chiuso la gara, e nelle mischie si può rischiare. Ci abbiamo messo cattiveria, cosa mancata a Cesena".

MIGLIACCIO E PIRLO - Un commento sul gol dell'Atalanta: "Migliaccio in area la prende sempre lui. E' molto bravo e pericoloso. In queste situazioni è quasi meglio non marcarli", e un elogio a Pirlo: "Ha due piedi magici. Il destro, in particolare, da alla palla strane traiettorie. Il gol è veramente straordinario".

JUVE AFFATICATA - Allegri si dimostra soddisfatto della prestazione nonostante la sofferenza nel finale: "Attraverso vittorie così arrivi all'obiettivo finale. In questo mese abbiamo lavorato molto, siamo stanchi. Durante le feste non si è potuto lavorare bene, ora senza infrasettimanali abbiamo fatto carichi di lavoro importanti. Devi passare attraverso partite così in cui fatichi. Di solito gestiamo meglio. Poco in profondità? E' il momento di maggior fatica della stagione. Mi sono messo a tre per avere superiorità dietro, però abbiamo peggiorato la gestione restando fermi nelle posizioni, sviluppando zero davanti. Abbiamo avuto prima qualche occasione per chiudere la gara. Fa bene vincere così, in questo modo capiamo e torniamo con i piedi per terre. Se credi di vincere 3-0 ogni gara perdi la realtà".
CHAMPIONS LEAGUE - Nel finale si parla del Borussia Dortmund, prossimo avversario della Juventus negli ottavi di Champions League: "Arriviamo molto bene alla sfida. Il Borussia si è ripreso, noi facciamo bene dall'inizio. Martedì bisognerà giocare con equilibrio, sarà una gara diversa da quelle italiane. Non sono preoccupato per martedì. La difesa il loro punto debole? Subiscono parecchi gol, ma in Champions hanno fatto bene. Saranno due bellissime partite, si deciderà tutto nel finale del ritorno".

 
Get Adobe Flash player