Commenta per primo

Bufera Pogba
Conte lo punisce: a casa
E l'agente va all'attacco
Doppio ritardo agli allenamenti. La decisione sul sito della Juve. Raiola: "Chi lo ha fatto è confuso, se è stato il tecnico è un incapace"

Bufera Pogba in casa Juve. L'esclusione del francese per motivi disciplinari non è piaciuta a Mino Raiola, l'agente del centrocampista francese, che ha attaccato società e tecnico. "Chi ha deciso di dare la notizia sul sito è in confusione - ha detto l'italo-olandese -. Mi auguro che non sia una decisione di Conte, altrimenti vuol dire che non è in grado di gestire situazioni di questo livello". Nel dettaglio, il procuratore di Pogba non ha gradito né la scelta di lasciare a casa il suo assistito per essersi presentato in ritardo a due allenamenti, né il modo con cui la società ha comunicato l'accaduto. Di solito la Juve i "panni sporchi" li lava in casa e già nei giorni scorsi anche Alessio aveva mandato un chiaro messaggio allo staff del giovane francese, desideroso di trovare più spazio nella Juve. "Pogba è un giocatore giovane e Conte sa come farlo crescere, ma in campo deve essere meno lezioso e più concreto", aveva detto il secondo del mister bianconero, bacchettando un po' il centrocampista.