27
Nella Juventus ci sono 9 giocatori in scadenza di contratto a giugno 2015: Buffon, Chiellini, Barzagli, Lichtsteiner, Motta, Pepe, Giovinco, Storari e Rubinho. Il rinnovo è scontato per i primi tre. Il portierone della Nazionale, arrivato a Torino nel 2001 dal Parma per una valutazione record di 105 miliardi di lire (75 miliardi cash più il cartellino di Bachini), è alla sua 19esima stagione in bianconero. A differenza di quanto successo con Del Piero, Buffon prolungherà la propria permanenza alla Juve e infatti è pronto a firmare il rinnovo del contratto fino al giugno del 2016, quando avrà 38 anni. Dino Zoff difese la porta bianconera fino a 41 anni, ma un grande club come la Juventus ha il dovere di iniziare a preparare il dopo Buffon

SCUFFET DEGNO EREDE - In casa c'è già il nazionale Under 21 Leali, quest'anno in prestito al Cesena dopo le esperienze in Serie B con Lanciano prima e Spezia poi. Il sogno in prospettiva futura è però quello di mettere le mani su Scuffet, che ha esordito in Serie A a soli 17 anni, proprio come Buffon. Il giovane portiere friulano classe 1996 è sotto contratto con l'Udinese fino al 2019 e quest'estate ha rifiutato il trasferimento in Spagna all'Atletico Madrid. Su di lui c'è anche la Roma, pronta ad accendere l'ennesima sfida di mercato anche per Rabiot e Darmian dopo i duelli per Coman, Iturbe, Romulo e Manolas. Per avere la meglio su Sabatini, Marotta spera di sfruttare gli ottimi rapporti con la società dei Pozzo, come dimostrano gli affari che hanno portato a Torino i vari Pepe, Motta, Isla, Asamoah e Pereyra per un totale di 65 milioni di euro. 
NIENTE JUVENTUS STADIUM - Sabato sera allo Juventus Stadium arriva proprio la squadra allenata da Stramaccioni, che in porta schiera il greco Karnezis, anche perché Scuffet si è infortunato alla caviglia durante la partita contro la Slovacchia in Nazionale Under 19 e dovrà osservare un mese di stop. Il diretto interessato ha dichiarato: "Purtroppo non sono al 100%, ma sto lavorando per tornare disponibile al più presto. La Juventus? Abbiamo fatto un ottimo inizio di campionato, speriamo di poter continuare su questa linea. Ho visto bene i miei compagni in settimana, con la Juve sarà difficile ma cercheremo di fare bene. Dopo ci tocca il Napoli, giocare partite così difficili in sequenza ravvicinata può essere un problema, ma noi la viviamo come un qualcosa di stimolante".