233
La Juve riparte e riparte bene. Contro un Cagliari a pezzi si vedono idee di calcio e dominio del campo. Torna De Ligt, un fenomeno anche se alla prima stagionale. Ronaldo non si ferma mai. E nessuno delude. Queste le pagelle di Calciomercato.com.

Juventus 

Buffon sv: celebra i 25 anni in serie A senza dover compiere nemmeno una parata.
Cuadrado 6,5: parte balbettando poi prende il controllo della fascia destra, è lui il capitano e per lui resterà una notte da ricordare.
Demiral 7: torre per Ronaldo in occasione del 2-0, pulisce tutto quello che gli passa vicino, la traversa gli nega un gol che sarebbe stato il giusto premio. E nel finale stringe i denti
De Ligt 7: è arrugginito e si vede. Ma è un fenomeno. E si vede. Anche dopo tre mesi di stop.
Danilo 6,5: fa tutto quello che deve fare senza sbavature (40' st Alex Sandro sv).
Kulusevski 6: ha qualità ma gli rimane spesso il colpo in canna (40' st Chiesa sv).
Arthur 6,5: gioca nel breve senza perdere un pallone, gli manca un po' di coraggio anche per tagliare il campo quando possibile (40' st Bentancur sv).
Rabiot 6: ci mette fisicità, fa da collante tra mediana e attacco (25' st McKennie 6: porta dinamismo proprio quando la Juve inizia ad andare in debito d'ossigeno).
Bernardeschi 6,5: passi avanti, tre palloni sul suo sinistro e uno lo mette in porta, quello che però non vale per fuorigioco di Morata.
Morata 6,5: gioca bene, sponda preziosa per Ronaldo, spalle o fronte alla porta fa quasi sempre la cosa giusta. Si divora un gol prima di uscire (25' st Dybala 6: uno spezzone da spalla di Ronaldo per trovare la condizione)
Ronaldo 7,5: non segna in Nazionale? Buon per la Juve, due gol solo in un tempo e la lista dei record può proseguire. In questo momento in campionato nessuno ha fatto meglio di lui in tutto il mondo nel 2020. 

All. Pirlo 6,5: la Juve fa la partita, con calma e idee chiare. Il Cagliari è a pezzi, ma stavolta la Juve c'è sotto ogni punto di vista.
Cagliari

Cragno 6,5: quello che può, lo fa.
Pisacane 5: se è Ronaldo a puntarlo, può fare poco.
Klavan 5,5: l'esperienza non basta (25' st Carboni 6: piace alle grandi, entra senza paura).
Walukiewicz 6,5: dietro è il migliore, sventa almeno un paio di occasioni pericolose.
Zappa 6: prestazione senza infamia e senza lode.
Marin 5,5: taglia e cuce, come Rog ma con meno personalità (25' st Caligara 6: ex di turno pure lui, potenziale da giocatore vero).
Rog 6: fa legna e prova a impostare, ma il Cagliari pensa solo a difendere.
Tripaldelli 5,5: parte con coraggio, poi viene sovrastato tra Cuadrado e Kulusevski (1' st Sottil 5,5: il risultato ormai è andato, prova a tenere alta la linea di centrocampo)
Ounas 5: non si vede mai (35' st Oliva sv).
Joao Pedro 6: guadagna qualche fallo, cerca di far salire la squadra, non è lui il problema.
Simeone 5: tra Demiral e De Ligt viene letteralmente divorato (35' st Pavoletti sv).

All. Di Francesco 5,5: squadra ai minimi termini, cerca di rimodellarla per limitare i danni ma il fortino regge poco più di mezz'ora. Meglio con il ritorno al 4-2-3-1, ma il risultato ormai era nelle mani della Juve.