Commenta per primo

 

Antonio Conte ha le idee molto chiare: "La mia Juventus lotterà fino alla fine con il Milan per la conquista dello Scudetto".
 
Direttamente da Dubai, ai microfoni di Studio Sport, Conte precisa: "È stato un anno importante da un punto di vista professionale e negli affetti. M ritengo un uomo felice". 
 
Poi sulla corsa Scudetto: "Lotta col Milan? La classifica di dicembre non conta. Semmai dovesse concretizzarsi questa possibilità, dovremmo esserne orgogliosi. A giugno vedremo. Dobbiamo ricordare da dove veniamo. Se lottassimo con il Milan fino alla fine, avremmo fatto qualcosa di grande". 
 
Sul rapporto con il presidente Agnelli: "Abbiamo un rapporto bello, diretto, siamo quasi coetanei. Se ci diamo del 'tu'? C'è sempre rispetto dei ruoli: io sono l'allenatore, lui il presidente".
 
Sul suo ruolo in panchina: "Parlo spesso con il mio secondo. Non so se perdo chili durante un match, di sicuro so che spesso finisco coi crampi".