1
Domenica alle 15 Juventus e Genoa incroceranno le proprie strade, e probabilmente anche gran parte dei rispettivi destini stagionali, nel 30° turno di Serie A. Ma la sfida tra bianconeri e rossoblù rappresenterà un appuntamento del tutto particolare anche per molti dei protagonisti in campo. 

Nell'attuale organico del Grifone figurano infatti ben quattro giocatori il cui cartellino è di proprietà dei Campioni d'Italia in carica. A cominciare da Mattia Perin, numero uno indiscusso dei liguri, tornato un anno fa all'ovile dopo la non felice esperienza in Piemonte. A Pegli il portiere pontino si è rilanciato, riportando le proprie prestazioni personali sui livelli che qualche anno fa gli permisero di contendere a Gigio Donnarumma il testimone azzurro lasciato libero da Gigi Buffon. Il suo futuro, però, appartiene ancora alla Juve che in estate, dopo averlo riportato a Vinovo, potrebbe decidere di trattenerlo con sé nel caso lo stesso Buffon dovesse abbandonare definitivamente il calcio giocato. 

Assieme a Perin alla base tornerà anche Luca Pellegrini. Dopo un'ottima prima parte di stagione, culminata l'11 novembre con l'esordio nella Nazionale di Roberto Mancini, l'esterno romano da metà dicembre è tormentato da infortuni, prima agli adduttori poi alla coscia, che non sembrano dargli pace. Il suo ritorno in campo appare comunque ormai imminente e la speranza sua, del Genoa e della Juve è che possa tornare ad essere protagonista nell'ultimo mese e mezzo di campionato. A Vinovo, quest'estate, dovrebbe poi rivedersi anche Marko Pjaca, reduce dall'ennesima parentesi lontano da Torino contraddistinta da luci e ombre ma con un domani tutto da scrivere.
Chi ha il futuro certamente colorato di bianconero, anche se non a breve termine, è invece Nicolò Rovella, l'acquisto più oneroso dell'ultimo mercato di gennaio. Dopo un lungo corteggiamento la Juve si è assicurata il teen-ager lombardo per una cifra vicina ai 20 milioni di euro, decidendo però di lasciarlo maturare con tutta calma ancora un anno e mezzo in Liguria. 

Oltre che su questo poker di giocatori, l'attenzione della dirigenza juventina sarà poi focalizzata anche su almeno altri due componenti della rosa di Davide Ballardini. Del resto l'interesse della Vecchia Signora per Gianluca Scamacca è noto ormai da tempo e non è per nulla da escludere un affondo in estate per l'attaccante di proprietà del Sassuolo. Tutto del Genoa è invece il collega di reparto del centravanti laziale Eldor Shomurodov, altro ragazzo accostato mesi fa alla maglia bianconera e tutt'ora monitorato da Paratici e soci.